Default text, this is the text that 3.x browsers will see You can have lot's of ˜ here in stead. Or you can use a script to write in text only if it's Netscape 4 (you have to do that so that the layer gets some content or the written in text won't show correct.


Cerca nel sito



HOME
Mi presento...
Sulle Orme del Karma
01. Astrologia Karmica
02. Astrologia dell'Anima
03. Astrologia e Indiani
04. Segno per segno
07. OROSCOPO 2010
08. Maestri di se stessi
09. Le azioni degli Uomini
10. Indiani d'America
11. Archeologia Esoterica
12. L'argomento della settimana
13. La Voce del vento
16. wwNw
17. BIBLIOGRAFIA E FONTI
BACHECA
Il SurjaForum



 Anthakarana
 Art Jewelry
 Blu Delfino Blu
 BluGoa
 Gli Occhi del Drago
 Il Raggio Verde
 La Pietra Verde
 Le Pietre delle Fate
 Moonwitch
 Navaratna
 Rainbowbridge
 Saraswati
 Silvermoon
 Spazio Cucina
 Surja
 SurjaAge
 SurjaWorld

Torna alla Home del SurjaRing

Hai voglia di partecipare attivamente? Vuoi vedere pubblicato un tuo intervento inerente gli argomenti trattati all'interno di questo sito? INVIACI un messaggio illustrandoci l'argomento che desidereresti trattare: ti risponderemo al più presto richiedendoti l'invio del materiale, ed anche una tua foto, se vuoi.

Pubblicheremo gli interventi che, a nostro giudizio, saranno ritenuti più originali ed interessanti.
we want NO wars

Angeli dei Sette Chakra
Gli Angeli dei Chakra si rivolgono ad animi in cammino verso un sempre maggiore e consapevole equilibrio personale.
Donarsi o donare un angelo dei Chakra è un gesto colmo di simboli e significati.

Visualizza tutti gli Angeli dei Sette Chakra>>>
Elda ha aderito all'iniziativa del SurjaRing
wwNw
we want NO wars

Questo è il suo messaggio:



Ne fanno un deserto e lo chiamano Pace


La citazione è da Tacito.
Deserto allora, quando le armi erano lance, spade, balestre, quando il suolo era calpestato solo dagli zoccoli dei cavalli e dalle ruote dei carri, e l’aria e il cielo rimanevano puliti…
Come lo chiamerebbe, ora, questo suolo segnato dai cingoli dei carri armati, bruciato dal fuoco radioattivo di armi “intelligenti”, radioattività che per dimezzarsi ha bisogno di più del doppio del tempo che la civiltà, o meglio la storia dell’uomo, ha impiegato per svilupparsi, come chiamerebbe ora queste case dagli occhi ciechi, solo mura in piedi, abitate da fantasmi che erano uomini, questi alberi inariditi per sempre dai defolianti, perché non celassero con le loro fronde i nemici in fuga nella foresta, come chiamerebbe queste acque piene di veleni nascosti, indelebili, dove la vita muore…

Forse Enduring Peace, come la chiamano coloro che pensano di essere i nuovi Romani, fondatori di un nuovo impero senza oppositori.

Noi, i più forti, e se siamo i più forti siamo dunque nel giusto, Dio lo vuole… e tutti gli altri, barbari!

Lo abbiamo già sentito, vero? E quante volte…
È la legge del più forte, portatrice di nuova barbarie, perché il più forte deve mantenersi tale, pena la disfatta…
Una spirale in cui si avvilupperanno le potenze emergenti: l’avete stabilita voi, ed è una legge che ci piace…

Enduring nightmare, incubo permanente, lo chiamerebbero i miei amici indiani.

Perché tutto questo è frutto del mitote, come lo chiamano, il “sogno del pianeta”, e mai sogno è stato più vicino all’incubo.
È frutto degli amari semi dei primi Chakra, la paura, l’attaccamento ai beni materiali l’accumulo, l’apparenza, l’avidità, il potere che ha bisogno di simboli: le assicurazioni contro la paura, contro l’instabilità di una vita senza significati profondi e trascendenti, contro il nemico comune dell’uomo comune, la morte.

Allora esorcizziamola, affrontandola sul campo, questa morte, noi potenti della Terra che possiamo distribuirla a nostro piacimento, come il dio irato a cui ci sentiamo pari.

Sempre agli altri, però.

Quando capita a noi, allora gridiamo il nostro sdegno e prepariamo le nostre vendette.Sacrosante e giuste e anche benedette…
L’ira e l’orgoglio…I nostri morti valgono di più.

“Le azioni degli uomini ritornano indietro”, dicono i miei amici indiani d’America, che sanno che il nostro tempo è solo un punto sul più grande cerchio del tempo, e che “gli uomini vanno e vengono come le onde del mare”.
Nessuno è eterno, nessuno, nemmeno i “Grandi Antenati che conobbero tutto, misurarono il Cielo e la faccia tonda della Terra e credettero di essere dei e perciò furono puniti”.
Anche loro, che si credevano dei, furono puniti, e la punizione fu la distruzione di quanto avevano orgogliosamente costruito e che credevano eterno.
Anche loro furono spazzati via alla fine di un Grande Ciclo Cosmico, che forse avevano accelerato.

Questo ci dicono gli Indiani di tutte le Americhe, dalla memoria o dalla pietra.

Perché il grande pendolo cosmico di cicli di distruzione e rigenerazione continua inesorabilmente ad oscillare, ci dicono.
Gli uomini possono però accelerare o rallentare l’oscillazione.
Possono, con le loro azioni etiche, cioè rispondenti alle Leggi del Cosmo, rafforzare il tonal della Terra, il suo corpo energetico.
O possono accelerarne l’indebolimento.

Gli uomini che governano il mondo sembrano ignorarlo.
Sembrano ignorare l’interrelazione profonda di tutte le cose.
Sembrano ignorare che l’uomo non è altro rispetto a tutto l’esistente, ma parte di un’unità armonica che, se fratta, si ripercuote su tutte le sue parti.
Le nostre cellule sono infatti sintonizzate con il cervello, il cervello con il cuore, il cuore con Terra, la Terra con il Sole.
Per vivere in armonia, dicono gli indiani, dobbiamo stare all’interno di questa sacro circuito.
La paura ci porta fuori dal sacro circuito, interrompe la risonanza, la paura dalle molte maschere che ci allontana dal pianeta e da noi stessi.
La paura, il predominio delle funzioni del “cervello sinistro”, la tecnologia e la scienza applicata come unico culto dell’uomo, hanno rotto il rapporto cuore-Terra.

E chiediamoci quali effetti può mai avere la paura collettiva, quale risonanza…

Il Sole sta cambiando il suo campo magnetico e la Terra si sta adeguando alla nuova vibrazione perdendo, progressivamente il suo magnetismo.
È la forza dello spirito sereno, in armonia con le energie del tutto, che ci può fare sintonizzare con questo nuovo tono della creazione.
Ed è solo la pace del cuore , dono del quarto Chakra, il cui raggiungimento marca il balzo dalle frequenze del magnetismo a quelle dell’elettricità, e che è dominato dalla forza unificante dell’amore, frutto della consapevolezza che tutti gli uomini sono uguali, che potrebbe permettere il nuovo equilibrio e dare una ragione alla Terra di resistere ancora.
Ed è la libertà della mente superiore , libera dai condizionamenti dell’incubo del pianeta, che potrebbe permetterci di adeguarci ai cambiamenti, di comprendere ciò che deve essere imparato.

E noi pensiamo che gli uomini che decidono del destino del mondo, ripiegati sui primi Chakra della paura e del potere, abbiano pace nel cuore e chiarezza nella mente? Io credo di no, come lo credeva, quasi due secoli fa, il Capo indiano Seattle.

L’uomo bianco è come un serpente
Che si mangia la coda per vivere…

Egli è un vagabondo che arriva di notte
E prende dalla terra tutto ciò di cui ha bisogno…

Insegnate ai vostri figli
Ciò che abbiamo insegnato ai nostri figli, che la terra è nostra madre.
Tutto ciò che accade alla terra, accade ai figli della terra…

Tutte le cose sono collegate.
L’uomo non ha intrecciato il tessuto della vita;
ne è solamente un filo
Tutto ciò che fa al tessuto,
lo fa a se stesso.

…e se in un lontano futuro
distruggerà le montagne,
gli alberi e i fiumi e l’aria,
…allora, in quella accecante luce di mezzogiorno
che ferisce gli occhi
l’uomo bianco camminerà nel suo deserto
nella più grande solitudine

(Tratto da: Le mie parole sono come stelle - Red Edizioni

In un lontano futuro…cioè ora. Perciò gridiamo forte, tutti insieme:


WWnW - We Want no Wars


Mitak’uye Oyas’yn, siamo tutti fratelli
In riferimento alla recente legge del 2015 entrata in vigore il 2 giugno sui cookie, avvertiamo i visitatori che questo sito non utilizza cookie per raccogliere dati degli utenti ma solo cookie tecnici, necessari al funzionamento del sito e per consentire agli utente di accedervi.


Non dimenticare di iscriverti alla NewsLetter di questo sito!


Collabora con noi!
C'è un argomento che ti appassiona
e desideri condividerlo nel web?
Hai voglia di diventare uno dei nostri?
Collabora con noi!
C'è uno spazio gratuito che ti attende
all'interno del SurjaRing.
Clicca qui




REGISTRATI
per ricevere novità
dal SurjaRing










Per la pubblicità su     questo sito clicca qui!

Segnala il SurjaRing     ad un amico

Partecipa al     SurjaForum

Fai di SurjaRing la tua     Home Page

Collabora con noi

Ascolta la SurjaMusica


Surja

Cristallidiluna

BluGanesha

Profumidoriente


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in
SurjaRing?


Ars culinaria
La Locanda di Donna Sofia


SurjaForum
Partecipa anche tu al Forum del SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in SurjaRing?


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


I CHING
Consulta l'oracolo: un nuovo servizio offerto da SurjaRing


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing


SurjaForum
Partecipa anche tu al forum del SurjaRing!




SurjaTeam
Chi collabora con SurjaRing?

SurjaLink
I siti consigliati da SurjaRing

SurjaDono
Richiedi il dono del SurjaRing

ScambioBanner


powered by Neomedia

© Copyright Surja s.a.s. Tutti i diritti riservati.
È vietato utilizzare i contenuti di questo sito senza autorizzazione.